LA COLTURA DELLA COLZA NEL COMPRENSORIO MARCHIGIANO – RESOCONTO ANNATA 2013

Nel comprensorio marchigiano, ANB e SADA hanno focalizzato l’interesse sulla coltura della colza, quale possibile alternativa alla coltivazione della barbabietola da zucchero, fortemente ridimensionata dopo la riforma OCM del 2006.  Tale evento ha comportato la chiusura di 15 zuccherifici, di cui i 2 operanti nella regione Marche e una significativa limitazione delle opportunità colturali aziendali.  Molte imprese agricole marchigiane sono rimaste, pertanto, con il girasole quale unica coltura estensiva da rinnovo nell’ambito dell’avvicendamento.      ……………continua

Visualizza il documento in formato PDF: